Begin main content


Se sei già registrato puoi accedere direttamente ai servizi altrimenti devi registrarti

UCIT - nuove regole, nuovi vantaggi, maggiore efficienza

L’energia è un bene che dobbiamo imparare ad amministrare, non solo perché è una risorsa limitata e costosa ma anche perché riducendo i consumi limitiamo l’inquinamento atmosferico. Ognuno di noi può contribuire ad una riduzione dei consumi energetici e conseguentemente migliorare le condizioni ambientali solamente dedicando un po’ più di attenzione al proprio impianto di riscaldamento. Almeno quanto ne dedichiamo alla nostra automobile: infatti, una piccola caldaia ha la stessa potenzialità di un’utilitaria e ambedue consumano energia e inquinano l’ambiente. Le leggi vigenti rendono obbligatoria la manutenzione e la conduzione di tutti gli impianti termici funzionanti con combustibili liquidi o gassosi e impongono un controllo periodico sia dello stato di manutenzione dell’impianto sia del rendimento di combustione del gruppo termico mediante il proprio manutentore.

Tali controlli fanno risparmiare combustibile e migliorare fino al 10% il rendimento della caldaia compensando abbondantemente i costi di manutenzione. Né è da sottovalutare il vantaggio in termini di sicurezza che si consegue con una buona manutenzione dell'impianto termico.

Questo sito intende essere un primo mezzo di informazione che la Provincia di Udine e il Comune di Udine propongono ai propri cittadini desiderosi di sapere di più sul controllo e la manutenzione degli impianti termici nel rispetto delle leggi. Un particolare ringraziamento alle Associazioni di categoria e di tutela dei diritti dei consumatori, all'Ordine degli ingegneri e al Collegio dei periti industriali per il prezioso contributo sinora fornito al “Comitato di consulenza e garanzia”, organo istituito allo scopo di affrontare in modo concertato e coordinato la pianificazione delle attività relative al controllo degli impianti termici.



Prorogata la scadenza per il Libretto di impianto per la climatizzazione e il Rapporto di efficienza energetica
Il Ministro dello sviluppo economico ha firmato il decreto che fissa al 15 ottobre 2014 la scadenza entro la quale il libretto di impianto per la climatizzazione e il rapporto di controllo di efficienza energetica sugli  impianti termici di climatizzazione invernale ed estiva, siano conformi ai modelli di cui al DM 10 febbraio 2014 del Ministro dello Sviluppo Economico.
Il 15 ottobre 2014, pertanto, è la data a partire dalla quale si deve provvedere alla sostituzione o alla compilazione del nuovo libretto. La predetta sostituzione può avvenire in occasione e con la gradualità dei controlli periodici di efficienza energetica previsti dal DPR 74/2013 o di interventi su chiamata per guasti o malfunzionamenti. Fino al 15 ottobre 2014 nelle operazioni di controllo o negli interventi sopra richiamati e nelle nuove installazioni possono essere utilizzati sia i nuovi che i vecchi modelli di libretto.
Il MiSE ha ritenuto opportuno prorogare la scadenza fissata al 1 giugno 2014 al fine di consentire alle Regioni e agli operatori del settore di avere più tempo per adeguarsi  alle nuove disposizioni in materia di manutenzione ed ispezione degli impianti termici degli edifici.

(fonte: MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO,  Il portale informa >> Per il cittadino)


NORMATIVE IN EVIDENZA:

30 maggio 2014: Aggiornamenti per l'utenza alla pagina "Periodicità"

08 marzo 2014: nuove Normative in evidenza

Normative: E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 07/03/2014 il DECRETO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 10 FEBBRAIO 2014 riportante modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica (GU Serie Generale n.55 del 7-03-2014)

Normative:  E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 27/06/2013 il DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2013, n. 74  - Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192. (13G00114) (GU Serie Generale n.149 del 27-6-2013)
note: Entrata in vigore del provvedimento per le parti applicabili: 12/07/2013

Normative: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU n. 130 del 05/06/2013) il Decreto Legge 4 giugno 2013, n. 63, che apporta alcune modifiche al Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192.  



AVVISO PER TUTTI I MANUTENTORI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI GORIZIA E PER I RESPONSABILI IMPIANTO DELLA PROVINCIA DI GORIZIA:

Dal 1° gennaio 2013 la trasmissione dei Rapporti di Controllo Tecnico redatti per gli impianti della Provincia di Gorizia deve essere effettuata, da parte delle ditte abilitate, esclusivamente in via telematica a UCIT srl, tramite l’apposita sezione dell'Area Manutentori del portale www.ucit.fvg.it.

Per accedere all’Area Manutentori è necessario procedere con la registrazione dei dati della ditta ed attendere la convalida da parte di Ucit, che verrà inviata all’indirizzo di posta elettronica dichiarato in fase di registrazione. I manutentori abilitati possono già accedere al catasto della Provincia di Gorizia con i codici i-ter loro inviati.

Dal 1° gennaio 2013, anche per gli impianti della provincia di Gorizia, gli obblighi di versamento e comunicazione del ticket provinciale vengono assolti tramite l’applicazione del “Bollino” e la contestuale trasmissione ad Ucit in via telematica del rapporto di controllo tecnico. I Bollini già distribuiti mantengono la loro validità su entrambe i territori.

 


AVVISO PER L'UTENZA:

L’Ufficio è aperto al pubblico nei seguenti orari:
  • dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00;
  • il mercoledì, dalle 14.30 alle 16.30.



­

angolo